MIGLIORE O PEGGIORE?

Passa il tempo e nn ti accorgi se sei migliorata o peggiorata…ti meravigli per la profondità di pensieri che riuscivi a toccare 10 anni fa…e ora pensi che certe domande nemmeno te le fai più…cos’é cambiato?! Te ne fai altre forse…nn ti fermi più ora…forse nn te ne fai proprio…oppure te ne fai talmente tante che nn le identifichi più così nette…così chiare…tante domande a cui nn sai rispondere…nn vuoi rispondere…nn vuoi più rispondere…forse crescendo impari che ci sei tu…che la cosa importante é vivere tutto quel che si può e nn fermarsi…perché nessuno ti aspetta…e dico proprio nessuno…sei già fortunato se trovi qualcuno che vuole fare un po’ di strada con te…

MIGLIORE O PEGGIORE

LA FATICA DI SISIFO

È nn avere certezze x tutta la vita..è doversi arrangiare sempre….e io perché invece ci spero ancora? e ancora tu mi dici che mi devo fidare?! Di cosa se nemmeno in queste stronzate posso avere un appoggio?!  Almeno un ce la fai? Hai bisogno? Poi sta a me dire mi arrangio o altro..invece no..a me questa cosa del poter dire nn ti preoccupare ci penso io nn mi è data..ci devo sempre e cmq pensare io.. E nn è vittismo..è amara delusione…Mi fa venire in mente la fatica di Sisifo che aveva osato sfidare gli dei… Zeus decise che Sisifo avrebbe dovuto spingere un masso dalla base alla cima di un monte. Tuttavia, ogni volta che Sisifo raggiungeva la cima, il masso rotolava nuovamente alla base del monte. Ogni volta, e per l’eternità, Sisifo avrebbe dovuto ricominciare da capo la sua scalata senza mai riuscirci….

farcela.jpg

SPARIRE

…Io invece vorrei solo smettere di chiedermi che cosa ci faccio qui, dove continuo a sbagliare e soprattutto xché continuo a chiedermelo…e nn posso fare a meno di pensare che se sparissi  troverei la pace di cui ho bisogno…

noooooooo.jpg

BONSAI

Dopo un anno sabbatico…

Poco tempo…poca voglia…forse…scrivere significa ragionare…

…Mi sento un bonsai…ci provo a crescere ma è difficile…non lo sai che fatica fa a crescere un bonsai se non ne prendi uno…devi stare attenta tutti i giorni ai movimenti che fa…al ramo che scappa storto..alla foglia che cresce e non era li’ che doveva crescere…al terreno che non si deve mai seccare…poi è bellissimo da guardare ma vale la pena tutta sta sofferenza e impegno?!

“C’è poco da fare”…penserà lui…se il suo destino era crescere tranquillo e felice non sarebbe nato bonsai..ma un olmo su una collina…e quindi andiamo avanti cosi’…sono nata bonsai e bonsai crescero’…lenta…a fatica…ma sarà bellissimo guardarsi indietro…

growing-a-bonsai-tree.jpg